Home Senza categoria Galeffi “Scudetto release Party” @ CIRCOLO OHIBO’ MILANO

[REPORT] Galeffi “Scudetto release Party” @ CIRCOLO OHIBO’ MILANO

1
0

 

Il 15 dicembre 2017 siamo stati al Circolo Ohibò di Milano allo “Scudetto Release Party” del nuovo cantautore della Maciste Dischi, GALEFFI. Il disco Scudetto uscito il 24 novembre, ha avuto molti riscontri positivi dal pubblico grazie ai singoli Occhiaie e Polistirolo.


Il concerto è stato aperto da Tommaso Tota, del ‘93, simpatico e loquace con il pubblico. Nonostante i problemi tecnici all’ inizio, è riuscito a scaldare il pubblico molto bene, facendo sembrare molto più breve la sua performance di 45 minuti. Ha ringraziato più volte i suoi amici, che cantavano tutte le sue canzoni, e il resto del pubblico che, anche se non conosceva le canzoni, batteva le mani a tempo.

Dobbiamo aspettare poco per vedere sul palco l’atteso Galeffi e la sua band. La scaletta inizia con Occhiaie, cantata da tutti i presenti a squarciagola. Poi si passa a Camilla, che dedica a una ragazza presente nel pubblico. Dopo vari brani dell’album Scudetto, prima di cantare Tottigol, Galeffi ricorda il pallonetto di Totti su Julio Cesar (Inter – Roma), facendo capire al pubblico quanto è grande il suo amore per il calcio, per la Roma e per Totti.

 

Dopo Tottigol annuncia che canterà un brano non presente nel disco, Mamihlapinatapai, e dopo aver spiegato il significato, ovvero “guardarsi reciprocamente negli occhi sperando che l’altra persona faccia qualcosa che entrambi desiderano ardentemente, ma che nessuno dei due vuole fare per primo” si esibisce, con il pubblico che apprezza molto. È il momento di Burattino, un brano molto sentito per l’artista, che infatti a fine performance si emoziona. Dopo un break con l’interlude Quasi presente nel disco, ritorna sul palco con una cover di Pop Porno de Il Genio e il pubblico è gasatissimo. Siamo verso la fine, Galeffi si esibisce con le più attese, Tazza di te e Polistirolo. Per il bis, sale sul palco Matteo Mobrici, frontman dei Canova, e si esibiscono con Occhiaie.
Per i saluti e i ringraziamenti si sente in sottofondo Un Giorno Migliore dei Lunapop, a ringraziamento anche a Cremonini, fonte d’ispirazione del cantautore romano Galeffi.
È stata una grande esibizione, Galeffi ha dimostrato di saper stare su un palco e per essere agli inizi, lo aspetta un grande futuro. Tutto il pubblico sa di aver assistito a qualcosa di bello, intimo, divertente e unico.

Comments

comments

Previous articleNuestros mejores álbumes del 2017
Next articleKitai anuncia más fechas de su gira de presentación en 2018