Chiara apre le danze di Tra ville e giardini a Villa Badoer

0

Un vasto pubblico, pieno di fans di varie provenienze inneggianti la loro cantante preferita, ha dato il via ufficialmente all’estate culturale polesana che comincia tradizionalmente con l’apertura di Tra ville e giardini, quest’anno edizione numero XXII. L’itinerario di musica, teatro e danza, ha sempre di più un respiro nazionale ed internazionale e per un mese e mezzo (quest’anno 17 date) trasforma il Polesine in un palcoscenico ambito e ammirato.

L’evento inaugurale della stagione è stato allestito ieri sera, 15 luglio, alla villa Badoer di Fratta Polesine, con il live di Chiara Galiazzo, set semiacustico con piano (Helio Di Nardo) e chitarra (Riccardo Gioggi): un sold out annunciato e realizzato in poche ore.

Fra gli applausi a scena aperta è scesa sulla scenografica scalinata palladiana, Chiara Galiazzo sulle note malinconiche acustiche di Honolulu, singolo tratto da Bonsai, l’ultimo album che ha costituito il cuore del concerto. Questo è stato il primo concerto di Chiara dopo la pausa a causa della pandemia, lo si capisce dall’emozione nella sua voce, che rimane sempre cristallina ed impeccabile. Passando per i suoi pezzi più famosi, come Il futuro che sarà ed il disco di platino Due respiri, senza dimenticare la sua versione di Somewhere over the rainbow:

“Ho iniziato la mia carriera con questo brano – spiega Chiara – lo dedico a tutte le persone che amano i colori come me e che si rifiutano di vivere in un mondo grigio”.

E si colora veramente il concerto e tutti cantano con Vieni con me e Un giorno di sole. C’è spazio anche per il nuovissimo If I could feel alive, colonna sonora di Un passo dal cielo 6, cantata dal vivo per la prima volta in assoluto.

A fine concerto, flotte di fans da Roma, da Napoli e da ogni dove per le foto di rito. Una performance assolutamente piacevole, energetica, di una freschezza che rincuora, dopo la lunga assenza degli spettacoli dal vivo.

Tra ville e giardini riprende il viaggio da Costa, il prossimo 20 luglio, con un live di Frida Bollani Magoni.

Tra Ville e Giardini XXII è promossa ed organizzata da Provincia di Rovigo, co-finanziata da Regione del Veneto Reteventi, sostenuta da Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, con l’organizzazione tecnica di Ente Rovigo Festival, direzione artistica di Claudio Ronda, e la collaborazione dei Comuni di Adria, Ariano nel Polesine, Badia Polesine, Castelmassa, Ceneselli, Ceregnano, Costa di Rovigo, Ficarolo, Fratta Polesine, Lendinara, Lusia, Occhiobello, Porto Tolle, Rosolina, Rovigo, Trecenta, Villanova del Ghebbo.

 

Comments

comments