Inicio Senza categoria Quattro giorni di fuoco al Firenze Rocks

Quattro giorni di fuoco al Firenze Rocks

 Un’edizione indimenticabile quella del Firenze Rocks di questo anno, che con più di duecentomila persone in totale rimane uno dei migliori festival italiani.

Le giornate torride della settimana scorsa non hanno impedito al pubblico di scatenarsi, complice anche la fantastica line-up.

I primi a salire sul palco del Firenze Rocks sono stati i Radio Days, che sono stati per tutti una piacevole e fresca scoperta, seguiti da Matteo Crea. È toccato poi agli americani Weezer aprire le danze con il loro sound indie Californiano e l’incredibile presenza scenica del frontman Rivers Cuomo. A chiudere la serata gli attesissimi Green Day con uno show impeccabile e la stessa qualità di venti anni fa. Tra fuochi d’artificio, fiamme e coriandoli, la prima giornata del festival non poteva chiudersi in modo migliore.

Il secondo giorno non poteva che fare concorrenza agli altri: sono stati i Ramona Flowers ad aprire le danze seguiti dagli inglesi The Mysterines. Una spettacolare performance quella dei Placebo, che hanno tenuto testa ad un palco così importante. Infine è stato il momento dei Muse; la band capitanata da Matt Bellamy è ormai famosa per le loro scenografie e a Firenze hanno portato un gigantesco manichino gonfiabile con una maschera riflettente sul viso, simbolo del nuovo album Will Of The People.

Il terzo giorno è stato forse quello più atteso del festival per l’imperdibile show dei Red Hot Chili Peppers, di nuovo insieme con la formazione originale dopo tantissimi anni. Ad aprire questa data così importante sono stati i Savana Funk insieme a Remi Wolf, Tedua e Nas.

L’ultimo giorno del Firenze Rocks non poteva che essere lasciato in mano ad una band storica a livello mondiale: i Metallica. Nonostante l’età ormai avanzata il livello dei loro concerti non cala, portando sul palco i loro numerosi pezzi che hanno fatto la storia della musica. Insieme a loro c’erano The Blind Monkeys, Jerry Cantrell e i meravigliosi Greta Van Fleet.

Insomma, noi già sentiamo la mancanza di questo festival e non possiamo che aspettare quella del prossimo anno!

Qua sotto trovate la foto gallery ufficiale del Firenze Rocks, a cura di Elena Di Vincenzo, Luca Marenda e Ikka Mirabelli.

Giorno 1

Giorno 2

Giorno 3

Giorno 4

Comments

comments