Tesori italiani disconosciuti

0
Fil Bo Riva

Report a cura di Ottavia Burzi
Fotografie di Marco Battezzati

Giovedì 26 aprile siamo stati al Circolo Magnolia per sentire Fil Bo Riva nella sua unica data italiana.

In apertura, Violetta Zironi ha scaldato il pubblico con un po’ del suo delicatissimo folk. Violetta è una vera sorpresa, voce splendida e atmosfera sognante. Solo per citare una delle canzoni che ha suonato, Half Moon Lane è una vera perla di country fuori dal tempo.

Arriva quindi il momento di Fil Bo Riva, che inizia subito forte con due inediti, She’s wild e Time is your gun. Noi vi avevamo già avvertiti.

La performance dei due inediti non fa che aumentare l’aspettativa per il primo disco, che dovrebbe uscire a breve. I pezzi Blindmaker e Head Sonata, entrambi in scaletta, sono usciti a inizio anno come anticipazione.

Filippo suona tutti i pezzi del suo primo EP del 2016 If you are right, it’s alright facendo ballare e cantare tutto il pubblico presente.

Il momento clou del concerto è l’encore finale, richiesto a gran voce, in cui Fil Bo Riva canta The falling, Baby Behave (altro inedito) e soprattutto la divertentissima Like Eye Did.

Fil Bo Riva & Co tengono benissimo il palco, le luci e i suoni sono perfetti, si vede che Milano è una tappa speciale per loro. Anche se si è esibito su tanti palchi internazionali durante questo tour, il pubblico italiano è uno dei più caldi, come ci dice emozionato al concerto.

Quello che dispiace è che artisti eccezionali quali Filippo e Violetta abbiano una sola data in Italia e che la loro musica non venga apprezzata in patria, se si esclude il pubblico impazzito del Magnolia, che però è una ristretta, fortunata minoranza. Le loro sonorità sono internazionali ed è un peccato che l’Italia non le sappia apprezzare.

Intanto continuiamo a seguire Fil Bo Riva perché il ventiquattrenne romano ha talento da vendere e una gran voglia di condividerlo con il suo pubblico.

Evento organizzato da Vivo Concerti

Fotografie a cura di Marco Battezzati

 

 

 

Comments

comments