Inicio Senza categoria “Terapia di gruppo” con Davide Shorty e Funk Shui Project

“Terapia di gruppo” con Davide Shorty e Funk Shui Project

funk shui project

Testo di Gabriella Marku
Fotografie di Alessia Antonelli

L’amore per l’hip hop, il linguaggio del funk; la crasi di questi ingredienti ha formato il Funk Shui Project, collettivo di musicisti e produttori torinesi attivo dal 2008. Il loro primo album risale solamente al 2014, ma le collaborazioni non si sono fatte attendere, il collettivo infatti ha dato vita a dei featuring con nomi importanti della scena hip hop come Kiave e Willie Peyote. Per il secondo album ufficiale la band si è affidata alla voce di Davide Shorty, cantautore, beatmaker e rapper di Palermo capace di far convivere la sua inconfondibile voce soul con sonorità innovative e melodie contaminate da jazz e rap.

“Terapia di gruppo” è composto da undici brani che incontrano le sonorità soul della voce di Davide Shorty e delle parti rappate all’interno delle tracce insieme alle produzioni raffinate del collettivo, con influenze che vanno dal boom bap di J-Dilla ad un sound vintage. L’album ospita inoltre le voci dei rapper Tormento in “Fuori di Noi” e Hyst in “Enigmatica“, oltre alla collaborazione con uno tra i nomi più “in” dell’elettronica Godblesscomputer.

Undici “sedute” di gruppo nelle quali gli artisti esorcizzano insieme problemi e riflessioni sentimentali. Insomma, una vera e propria terapia di gruppo, caratterizzata dalle luci blu soffuse, la voce morbida e allo stesso tempo graffiata di Davide Shorty e il sound creato da Natty Dub e Jeremy che ha incantato la cerchia ristretta di persone presenti alla data del 16 febbraio 2019 alla Stazione Gauss a Pesaro. Nella scaletta della serata, oltre ai brani dell’album, brani tratti dall’album Straniero, una menzione al progetto parallelo inglese di Shorty, i Retrospective for Love, anche un tributo a Nas e al compianto Mac Miller. Nell’ultimo brano, Questa Stanza Mi Consola, abbiamo visto concludersi il live con tutti i presenti che si tenevano per mano, dietro l’incoraggiamento di Davide Shorty, raggiungendo così l’apoteosi di uno spettacolo, anzi un incontro, unico ancora più intimo e magico.

SETLIST:

In un abbraccio
Come si fa
Naufrago nella realtà
Enigmatica
Fuori di Noi
Sentirò
Tutto Scorre / Good Times (su “Nuda” dei Funk Shui Project)
Terra (su “Runnin’” dei Pharcyde, tributo a J-Dilla)
Momento beats di Natty Dub
Dormi
Confusi
The Next Episode freestyle
Beautiful (strofa rap “Read Into You” dei Retrospective for Love)
The World is Yours (Tributo a Nas)
Dang! (Tributo a Mac Miller con due strofe di Davide Shorty, una in italiano e una in inglese)
Viaggio Funk
Blues di Mezzogiorno
Questa stanza mi consola
* Terra, Sentirò, Tutto Scorre / Good Times su beats di Bossa Souldiers dei Funk Shui Project

Fotografie a cura di Alessia Antonelli

Comments

comments