Action sport e musica agli Xmasters

0
xmasters cover

Report di Mattia Lussana
Gallery di Marco Battezzati

Ebbene sì, siamo sopravvissuti al secondo weekend dell’evento più emozionante e movimentato dell’estate, i Deejay Xmasters.

Vediamo… da dove possiamo cominciare?

Certo, i numeri! Ormai senza di quelli non si va da nessuna parte. Il sito ufficiale Xmasters riporta un’affluenza di ottantamila persone spalmate nei nove giorni del festival, un eccellente risultato che conferma quello dell’anno precedente. Tra questi, gli atleti che si sono presentati sono stati circa tremila, di cui milleduecento maratoneti per l’Alba Run e mille atleti per triathlon. I restanti si sono cimentati in tutte le altre discipline offerte dalle strutture installate sulla Spiaggia di Velluto: skateboard, BMX, beach rugby, bouldering, crossfit, kitesurf e SUP per nominarne alcune.

L’attrazione che ha riscosso maggior successo è stata la Big Air Bag con ben tremila lanci, seguita dal monolite per bouldering che, con l’aggiunta di una zona per i più piccoli, ha attratto più di duemila persone. Molto apprezzato rimane anche il percorso della Jeep Experience, un test off road piuttosto estremo per provare al meglio i nuovi mezzi della famosa casa automobilistica.

Per quanto riguarda il lato musicale, abbiamo potuto assistere alle serate di venerdì e sabato durante le quali Dj Aladyn, Paul Lucas, Tiger & Woods e Verdo hanno fatto ballare e saltare una marea di gente fino a notte fonda. Credeteci, la spiaggia era davvero affollatissima!

Passando ad altri salti, lo skatepark di Xmasters è risultato frequentatissimo durante tutto il weekend sia da rider e skater esperti che da chi era alle prime armi. L’ottima realizzazione delle rampe del park, oltre che alla sua posizione, che garantiva un panorama mozzafiato proprio di fronte al mare con visuale su tutto l’evento, hanno permesso ai numerosi spettatori di godere delle esibizioni di Vittorio Galli del team Butta BMX e dei ragazzi del team Numeric New Balance. Inoltre, sono state dedicate delle sessioni appositamente riservate ai bambini, in modo che potessero divertirsi in tutta sicurezza.

Grazie alla ricca gallery fotografica realizzata da Marco Battezzati potrete farvi un’idea di come sono trascorse le giornate di questo caldo weekend di fine luglio.

Per finire, una nota a favore dell’ambiente: per tutta la durata del festival sono state proibite le cannucce di plastica per qualsiasi tipo di bevanda, in modo da eliminare del tutto la possibilità che finissero in spiaggia o, ancor peggio, in mare. Inoltre, i volontari di Simbio hanno raccolto durante i nove giorni della manifestazione circa tremila tappi di plastica delle bottiglie, che verranno impiegati nella realizzazione di deck da skateboard. Che dire, ben fatto e continuiamo in questa direzione!

Complimenti a tutti gli organizzatori e a coloro che hanno lavorato per Xmasters, ci vediamo l’anno prossimo!

Comments

comments

SHARE